Bosco Ginkgo Zafferano Marco Sarandrea - Furgoni pronti per le consegne -1960 circa -archivio fotografico Marco Sarandrea all'imbottigliamento - 1950 circa -archivio fotografico Prunella Marco Sarandrea- La prima sede- archivio fotografico Marco Sarandrea- Collaboratrici al lavoro -1950/1960- archivio fotografico
Piante officinali
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
Sorbo - Sorbus domestica L.

SORBO


 


Famiglia: Rosaceae


Specie: Sorbus domestica L.


Habitat: Non più coltivato come un tempo lo si ritrova allo stato spontaneo o come relitto di colture.


Parte utilizzata: gemme.


Epoca di raccolta: Primavera


 


Albero con corteccia rugosa e foglie pennato-composte finemente seghettate. I fiori sono bianchi e riuniti in fitti corimbi. Il frutto “sorba o sorbole” è aspro e di colore che varia da giallo al giallo-rossastro.


 


Curiosità


Sorbo deriva dal celtico “Sor” = aspro con chiaro riferimento ai frutti asprigni.


 


Uso interno (Gemmoderivato delle gemme)


Il gemmoderivato esplica azioni che tendono a favorire la circolazione venosa degli arti inferiori (in particolare nei problemi di iperviscosità e stasi sanguigna).


Indicazioni: Varici, flebiti, tromboflebiti, edemi agli arti inferiori, ipertensione arteriosa (minima elevata), timpano sclerosi e disturbi all’udito con acufeni.


Posologia: 50 gocce in poca acqua al mattino (presto).


 


Droghe sinergiche (gemmoderivati): IPPOCASTANO, CASTAGNO, NOCE


 


Avvertenze ed effetti indesiderati: non segnalati.


 


I testi sono coperti da diritti d’autore e possono essere utilizzati solo per consultazione in quanto gli autori (Marco Sarandrea e Walter Culicelli) li hanno autorizzati solo a questo scopo



*
*