Bosco Ginkgo Zafferano Marco Sarandrea - Furgoni pronti per le consegne -1960 circa -archivio fotografico Marco Sarandrea all'imbottigliamento - 1950 circa -archivio fotografico Prunella Marco Sarandrea- La prima sede- archivio fotografico Marco Sarandrea- Collaboratrici al lavoro -1950/1960- archivio fotografico
Piante officinali
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
Erigero - Erigeron canadensis Cron.

ERIGERO


Famiglia: Compositae (Asteraceae)


Specie: Erigeron canadensis Cron.


Habitat: Incolti, infestante lungo le strade e ferrovie.


Parte utilizzata: pianta intera.


Epoca di raccolta: Giugno-luglio.


 


Pianta erbacea alta circa 120 cm. con foglie lineari spatolate e piccoli numerosi fiori verdastri che a maturazione dei semi si presentano in pappi argentei posti sulla soomità piramidale della pianta. Non è specie indigena ma di origine nordamericana.


Curiosità


Il nome del genere (erigeron) deriva dalla combinazione di due parole : dal greco eri (= lana) e dal latino gerere = portare e fa riferimento alla vistosa pelosità della pianta. Ma altri testi fanno riferimento ad altri significati : eri = primavera, inizio e geron = vecchio, richiamandosi forse al pappo  di alcune specie che invecchiando diventa grigio. Altro nome volgare della pianta è “Cespica canadese”.


 


Principi attivi:


Olii essenziali fino allo 0,6% (d-limonene, terpinolo, linaiolo, dipentene, terpineolo), flavonoidi, terpeni (alfa spinasterolo, beta sitosterolo), acidi organici (vanillico, caffeico, succinico), tannini.


 


Uso interno (Soluzione idroalcoolica)


L’erigero possiede attività diuretiche, antiuriche, antireumatiche e astringenti. Inoltre, come recentemente provato, possiede anche attività antibatteriche e antimicotiche


Indicazioni:  Cistiti, iperuricemia, albuminuria, reumatismi, diarrea.


Posologia: 40 gocce in poca acqua tre volte al giorno lontano dai pasti.


 


Tisana


Preparare un infuso al 2% lasciando infondere per circa 10 minuti.


 


Droghe sinergiche: ARTIGLIO DEL DIAVOLO, CENTELLA ASIATICA, EQUISETO, IPPOCASTANO, MELILOTO, RUSCO, SALICE, SPIREA OLMARIA, UVA URSINA


 


Avvertenze ed effetti indesiderati: non segnalati.


 


I testi sono coperti da diritti d’autore e possono essere utilizzati solo per consultazione in quanto gli autori (Marco Sarandrea e Walter Culicelli) li hanno autorizzati solo a questo scopo


 


 




 

*
*