Bosco Ginkgo Zafferano Marco Sarandrea - Furgoni pronti per le consegne -1960 circa -archivio fotografico Marco Sarandrea all'imbottigliamento - 1950 circa -archivio fotografico Prunella Marco Sarandrea- La prima sede- archivio fotografico Marco Sarandrea- Collaboratrici al lavoro -1950/1960- archivio fotografico
Piante officinali
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
Filipendula ulmaria Max

FILIPENDULA ULMARIA   -   SPIREA


 


Famiglia: Rosaceae


Specie: Filipendula ulmaria Max. sin. Spirea ulmaria L.


Habitat: Zone umide, prati, margine dei boschi umidi.


Parte utilizzata: Sommità fiorite.


Epoca di raccolta: Primavera-estate


 


Pianta erbacea perenne alta circa150 cmcon foglie composte e ciascuna simile a quelle dell’olmo e infiorescenza a ciuffo formata da numerose roselline bianche. Può essere grossolanamente confusa conla Filipendulavulgaris che è di dimensioni più ridotte e presenta foglie composte con foglioline più piccole e fittamente disposte.


 


Curiosità
Dalla Spirea nel 1838 venne isolato per la prima volta l’acido salicilico. Qualche tempo dopo questa sostanza fu sintetizzata come "aspirina", un nome derivato proprio da questa pianta. Il nome deriva da “spira” che allude alla forma a spirale dei suoi minuscoli fiori bianchi e profumati. Tradizionalmente era conosciuta con il nome di “Regina dei Prati”, in quanto tra le favorite dalla Regina d’Inghilterra Elisabetta I per il suo aspetto soffice e delicato.


 


Principi attivi:


Olii essenziali fino allo 0,2% (salicilato di metile, aldeide salicilica, salicilato di etile, metossibenzaldeide), glicosidi fenolici (spireina, monotropina, gaulterina), flavoni (spireoside, rutina, iperoside, avicularina), antociani, tannini pirogallici, calconi, cumarine (tracce), vitamina C, acido citrico.


 


Uso interno (Soluzione idroalcoolica)


La spirea possiede proprietà antiacide a livello gastrico, diuretiche, uricosuriche, antireumatiche, antalgiche, febbrifughe, diaforetiche.


Indicazioni: Reumatismi articolari acuti e affezioni reumatiche in genere, artrosi, febbre, gotta, iperuricemia, litiasi urinaria, cellulite e obesità, ritenzione idrica.


Posologia: 40 gocce in poca acqua tre volte al giorno lontano dai pasti.


 


Tisana


Infuso al 5% lasciato in acqua calda ma non bollente per 10-15 minuti. Per l’uso esterno decotto al 10%.


 


Droghe sinergiche: ARTIGLIO DEL DIAVOLO, BETULLA, EQUISETO ERIGERO, FUCUS, MELISSA, ORTICA, PASSIFLORA, RUSCO, RIBES NERO, TARASSACO, VITE ROSSA


 


Avvertenze ed effetti indesiderati: Non segnalati


 


I testi sono coperti da diritti d’autore e possono essere utilizzati solo per consultazione in quanto gli autori (Marco Sarandrea e Walter Culicelli) li hanno autorizzati solo a questo scopo


 

*
*