Bosco Ginkgo Zafferano Marco Sarandrea - Furgoni pronti per le consegne -1960 circa -archivio fotografico Marco Sarandrea all'imbottigliamento - 1950 circa -archivio fotografico Prunella Marco Sarandrea- La prima sede- archivio fotografico Marco Sarandrea- Collaboratrici al lavoro -1950/1960- archivio fotografico
Piante officinali
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
Juniperus communis L.

JUNIPERUS COMMUNIS   -   GINEPRO


 


Famiglia: Cupressaceae


Specie: Juniperus communis L.


Habitat: Cespuglieti montani.


Parte utilizzata: galbule (bacche mature)/giovani getti nel gemmoderivato


Epoca di raccolta: Tutto l’anno le bacche, in estate i giovani getti.


 


Arbusto alto fina a 2-3 metricon aghi acuminati e bacche di colore violaceo. Specie affine è Juniperus oxycedrus che si distingue per la bacche più grandi e di colore marrone-ossido. Il ginepro è specie pioniera importantissima e per questo è specie protetta.


 


Curiosità


Per alcuni il nome deriva dal celtico e significa “spinoso”. Secondo altri deriva da latino “junior” e “pario” = generare nuovi frutti (nella pianta maturano nuove bacche mentre le altre cadono). C’è infine chi collega tale significato con gli effetti sulle contrazioni uterine e quindi sul parto.


Dalle bacche si ottiene il Gyn che non è un distillato delle bacche ma viene ottenuto mediante la macerazione a freddo di queste in alcool da cereali.


 


Principi attivi:


Olii essenziali 1-2% (mircene, sabinene, alfa e beta pinene, 1-4 cineolo, p-cimene, camfene, limonene, borneolo, geraniolo, cadimene, terpinen-4-olo), acidi di terpenici (mirceo comunico, turulosico, sandaracopimarico, isopimarico), tannini catechici, leucoantocianidine, flavonoidi, zuccheri invertiti, miscela di amari, vitamina C.


 


Uso interno (Soluzione idroalcoolica delle bacche o galbule)


Possiede proprietà antisettiche, balsamiche, diuretiche, ipoglicemizzanti, antireumatiche, eupeptiche, carminative.


Indicazioni:  Cistiti e uretriti, edemi, iperuricemia, bronchite catarrale cronica, flautolenze, diabete, turbe dispeptiche, reumatismi, artrosi cronica.


Posologia: 35 gocce in poca acqua tre volte al giorno lontano dai pasti.


 


Uso interno (Gemmoderivato dei giovani getti)


Possiede proprietà protettive sugli epatociti, antidiabetiche, diuretiche, ipocolesterolemizzanti, antiuricemiche.


Indicazioni:  Cirrosi epatica, epatite cronica, epatite da farmaci o sostanze tossiche, diabete mellito, ipercolesterolemia, iperuricemia, insufficienza renale, calcolosi renale.


Posologia: 35 gocce in poca acqua tre volte al giorno lontano dai pasti.


 


Tisana


L’infuso all’ 1-1,5% in acqua bollente per almeno15 minuti.


 


Droghe sinergiche: LEVISTICO


 


Avvertenze ed effetti indesiderati: Controindicato in gravidanza e nell’allattamento. Non prolungare il trattamento oltre sei settimane, dosi troppo elevate possono causare irritazioni renali.


 


I testi sono coperti da diritti d’autore e possono essere utilizzati solo per consultazione in quanto gli autori (Marco Sarandrea e Walter Culicelli) li hanno autorizzati solo a questo scopo

*
*