Bosco Ginkgo Zafferano Marco Sarandrea - Furgoni pronti per le consegne -1960 circa -archivio fotografico Marco Sarandrea all'imbottigliamento - 1950 circa -archivio fotografico Prunella Marco Sarandrea- La prima sede- archivio fotografico Marco Sarandrea- Collaboratrici al lavoro -1950/1960- archivio fotografico
Piante officinali
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
Licopo - Lycopus europaeus L.

LICOPO


Famiglia: Labiatae


Specie: Lycopus europaeus L.


Habitat: Zone umide, lungo le sponde dei fiumi.


Parte utilizzata: pianta intera fiorita


Epoca di raccolta: Estate.


Pianta erbacea con foglie grossolanamente seghettate (erba sega) e densi verticilli di piccoli fiori bianchi tra le coppie di foglie opposte.


Curiosità


Dal greco “lycos” = lupo e “poys” = piede/zampa per il fatto che le foglie possono somigliare all’impronta di una zampa di lupo. Altro nome volgare, forse più  noto, e quello di “Erba sega” a causa delle foglie profondamente dentellate.


 


Principi attivi:


Acido litospermico, flavoni fino al 2%, olii essenziali (0,2%), tannini, acidi organici, fluoro, cumarine.


 


Uso interno (Soluzione idroalcoolica)


Possiede proprietà antitireotrope, antigonadotrope, diuretiche cardioattive, sedative e antitussive.


Indicazioni:  Ipertiroidismo e conseguenti manifestazioni cardiache, tachicardie nervose, tossi stizzose.


Posologia: 30 gocce in poca acqua tre volte al giorno lontano dai pasti.


Gli effetti si manifestano dopo una decina di giorni in trattamenti che devono proseguire per almeno cinque mesi.


 


Tisana


L’infuso al 2-3% in acqua bollente per 10 minuti.


 


 


Avvertenze ed effetti indesiderati: non segnalati


 

*
*