Bosco Ginkgo Zafferano Marco Sarandrea - Furgoni pronti per le consegne -1960 circa -archivio fotografico Marco Sarandrea all'imbottigliamento - 1950 circa -archivio fotografico Prunella Marco Sarandrea- La prima sede- archivio fotografico Marco Sarandrea- Collaboratrici al lavoro -1950/1960- archivio fotografico
Piante officinali
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z
Lampone - Rubus idaeus L.

LAMPONE


 


Famiglia: Rosaceae


Specie: Rubus idaeus L.


Habitat: Boschi freschi e luoghi ombrosi montani


Parte utilizzata: giovani getti.


Epoca di raccolta: Primavera


 


Piccolo arbusto alto 100-150 cm. ramoso con foglie pennatosette simili a quelle del rovo dal quale si distingue per le spine piccole e tenere e le foglie argentee nella pagina inferiore. I fusti che fioriscono e fruttificano sono quelli divenuti legnosi dell’anno precedente mentre, quelli dell’anno, sono erbacei e sterili.


 


Curiosità


Rubus deriva dal latino ruber = rosso per il colore rosso dei frutti o del loro succo, il nome specifico “idaeus” è riferito al monte Ida, che secondo Dioscoride era ricco di queste piante.


 


Uso interno (Gemmoderivato dei giovani getti)


Proprietà antispasmodiche uterine e riequilibranti il sistema endocrino delle donne.


Indicazioni: oliogo-amenorree, dismenorree (in particolare nelle adolescenti), ipogonadismo femminile nel periodo della pubertà, iper follicolinemia, palpitazioni, tensione mammaria, insonnia, acne femminile, cistiti ovariche.


Posologia: 30 gocce in poca acqua due volte al giorno lontano dai pasti.


 


Droghe sinergiche (gemmoderivati): MIRTILLO ROSSO


 


Avvertenze ed effetti indesiderati: non segnalati.


 


I testi sono coperti da diritti d’autore e possono essere utilizzati solo per consultazione in quanto gli autori (Marco Sarandrea e Walter Culicelli) li hanno autorizzati solo a questo scopo


 

*
*